Spiegazioni concernenti la domanda

Il 1o luglio 2006 sono entrate in vigore la legge federale sul principio di trasparenza dell'amministrazione e la relativa ordinanza di esecuzione. Ciò comporterà il cambiamento da una prassi retta dal "principio del segreto, fatta salva la pubblicazione" ad una basata sul "principio della trasparenza, fatto salvo il mantenimento del segreto". Chiunque ha diritto di accedere ai documenti ufficiali (nella loro versione definitiva) senza dover dimostrare uno specifico interesse al riguardo. Tale principio si applica unicamente ai documenti ufficiali redatti o ricevuti dopo l'entrata in vigore della legge sulla trasparenza, vale a dire dopo il 1° luglio 2006. Se si tratta di documenti redatti dall'UFAE oppure ricevuti da quest'ultimo da terzi non soggetti alla legge sulla trasparenza, è possibile inoltrare la relativa domanda utilizzando il modulo qui accanto. Potete consultare in loco i documenti che vi interessano oppure richiederne una copia. L'evasione della domanda è soggetta ad emolumento, fatta eccezione per i casi in cui l'onere amministrativo sia trascurabile. Il diritto di accedere a documenti ufficiali può tuttavia essere limitato, differito o negato se interessi preponderanti, pubblici o privati, lo esigono.

La compilazione del seguente modulo è facoltativa. La domanda d’accesso può essere inoltrata anche per telefono, posta o e-mail.

Tali dati saranno utilizzati unicamente allo scopo di permettere all’autorità competente di trattare la domanda d’accesso.

La domanda d’accesso deve contenere indicazioni sufficienti per permettere all’autorità d’identificare i documenti richiesti. A tal fine, è auspicabile che il richiedente fornisca tutte le indicazioni a sua disposizione (ad es. data, titolo, riferimento, periodo in questione, evento particolare, ambito preciso, autorità che ha allestito il documento, autorità che ha ricevuto il documento, altre autorità interessate). Il richiedente ha la possibilità di chiedere il supporto dell’autorità competente, la quale provvederà a informarlo sui documenti accessibili. L’autorità competente può invitare il richiedente a precisare la sua domanda d’accesso, in particolare alla luce delle informazioni supplementari da essa fornitegli.

L’autorità competente prende posizione in merito alla domanda d’accesso entro un termine ordinario di 20 giorni a partire dalla data di ricezione della domanda d’accesso. Tale termine può essere prorogato. Se è il caso, l’autorità competente ne informa il richiedente.

Se la sua domanda d’accesso è limitata, differita o negata o se l’autorità competente non ha preso posizione in merito alla domanda d’accesso entro i termini legali il richiedente ha la possibilità di depositare una domanda di mediazione all’indirizzo dell’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza.

L’accesso ai documenti ufficiali sottostà in linea di principio al pagamento di un emolumento. L’emolumento inferiore a 100 franchi non è fatturato. L’autorità informa il richiedente dell’importo dell’emolumento se prevede che sarà superiore a 100 franchi. Il richiedente deve confermare la sua domanda d’accesso. Se è il caso, l’autorità esamina la sua richiesta.

Ultima modifica 18.11.2016

Inizio pagina

https://www.bwl.admin.ch/content/bwl/it/home/ueber-uns/gesuch_um_zugang_zu_amtl_Doku/erlaeuterungen_gesuch.html