Legna da ardere

La Svizzera ha le proprie risorse di legna da ardere. In caso di grave crisi energetica, la legna può sostituire in parte i combustibili mancanti. La legna copre circa il 5 per cento del fabbisogno energetico svizzero.

La legna presenta il vantaggio di poter essere immagazzinata a lungo e, a fronte di una domanda stabile, le riserve potrebbero coprire il fabbisogno corrente per due inverni. Se la domanda dovesse subire un’impennata, occorrerebbe disporre di riserve supplementari per coprire un secondo inverno. In caso di grave crisi energetica si può supporre che la domanda di legna da ardere aumenterà, causando problemi di approvvigionamento; dato l’elevato potenziale di sfruttamento delle foreste, la maggior produzione di legna risulterebbe una misura efficace per far fronte alla crisi.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 11.11.2016

Inizio pagina

https://www.bwl.admin.ch/content/bwl/it/home/themen/energie/energieholz.html