Energia

Strommasten

Oggi in Svizzera il 95 per cento del fabbisogno energetico è coperto grazie al petrolio, all’elettricità, al gas naturale e al legno. L’80 per cento dell’energia deve però essere importata.

gas-strom-schweiz

Attualità

Il Consiglio federale e le aziende del settore rafforzano l’approvvigionamento di gas e si preparano a eventuali stati di penuria

La situazione dell’approvvigionamento in Europa si è ulteriormente deteriorata, soprattutto nel settore del gas. Il Consiglio federale ha preso atto dello stato degli acquisti e del piano per la costituzione di una riserva di gas invernale. Inoltre, è stato informato sullo stato dei preparativi in vista di un’eventuale penuria di gas o elettricità.

La Svizzera non dispone di strutture di stoccaggio proprie e quindi dipende completamente dalle importazioni. Fino a tre quarti delle forniture di gas alla Svizzera passano per la Germania. Pertanto anche la Svizzera sarebbe colpita da eventuali carenze di gas nell’UE e soprattutto in Germania. Se gli impianti di stoccaggio non possono essere riempiti secondo i piani, non si può escludere una carenza nel prossimo inverno.

Da marzo del 2022 il Consiglio federale e le aziende svizzere del gas collaborano intensamente per rafforzare l’approvvigionamento della Svizzera per il prossimo inverno attraverso capacità di stoccaggio nei Paesi limitrofi e opzioni per ulteriori forniture. Nella seduta del 29 giugno 2022 il Consiglio federale ha preso atto dello stato degli acquisti e del piano per la costituzione di una riserva di gas invernale.

Preparazione alle penurie

Inoltre, insieme alle unità amministrative responsabili, ai Cantoni e all'industria energetica, sta studiando diversi scenari per prepararsi a un'eventuale mancanza di gas o di elettricità. È aumentata anche la probabilità di una penuria nel settore dell'elettricità in Svizzera (per saperne di più sulla situazione dell'approvvigionamento). Il consiglio federale ha preso atto dello stato di avanzamento di questi preparativi, in particolare degli assi portanti del piano di gestione per il settore del gas e dei contingenti.

Comunicato stampa: Il Consiglio federale e l’industria rafforzano l’approvvigionamento di gas e si preparano a eventuali stati di penuria

Organigramma Organizzazione della sicurezza dell’approvvigionamento energetico dal 2022 (PDF, 224 kB, 29.06.2022)

Scheda informativa Energia (PDF, 444 kB, 29.06.2022)

Scheda informativa Penuria di gas (PDF, 542 kB, 30.06.2022)

Scheda informativa Penuria di elettricità (PDF, 454 kB, 30.06.2022)

(29.06.2022)

La nostra società non può più fare a meno di queste fonti energetiche; l’AEP ha quindi lo scopo di rafforzare in maniera globale i processi di approvvigionamento per far fronte alle emergenze. In situazione di crisi si tenterà comunque di coprire al 100 per cento la domanda di energia fossile, per esempio attingendo alle scorte obbligatorie, e di ridurre gradualmente la domanda. Per quanto riguarda l’elettricità, i consumi vanno ridotti molto più rapidamente per mantenere in equilibrio domanda e offerta.

Per garantire l’approvvigionamento anche in caso di penuria grave, l’AEP ha previsto diverse misure per le quattro fonti d’energia. Le misure intervengono sull’offerta (p. es. liberando le scorte obbligatorie) e sulla domanda (p. es. stabilendo contingenti, ecc.).

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 29.06.2022

Inizio pagina

https://www.bwl.admin.ch/content/bwl/it/home/themen/energie.html